Riapertura centro yoga - 2 Ottobre 2018

Ardha = metà; mezzo.

Nar/Nr = uomo; eroe; persona

Ishvara/Isvara = signore o signora; re o regina; padrone o padrona; marito; essere supremo; Siva; uno dei Rudra; dio dell'amore; nome di Durga; nome di Laksmi.

 

Hardhanarishvara, l'androgino, la non divisione, il superamento degli opposti, l'unità primordiale, l'unicum, l'uno, l'annientamento del dolore della sofferenza causati dalla separazione e dalla dispersione nel molteplice, la ricongiunzione con il sè cosmico supremo. Ardhanarishvara incarna lo scopo ultimo dello yoga.

NF.

L'ERMAFRODITO ( ARDHANARISHVARA)

Lo spazio è un principio femminile, un ricettacolo, il tempo è un principio attivo maschile. La loro unità, simboleggiata dall'ermafrodito divino, rappresenta l'Eros (Kama), l'impulso creatore. La divinità primordiale è essenzialmente bisessuale. La divisione del principio in due poli opposti che fanno nascere il mondo è solo apparente. Il divino è definito nelle Upanisad come "ciò in cui i contrari coesistono". "Quando Siva e Sakti sono uniti la loro unità è voluttà.La voluttà è la loro realtà; la loro esistenza separata non è che finzione". La realtà del mondo è quindi essenzialmente la voluttà, la scintilla prodotta dall'unione dei contrari. L'ermafrodito, immagine della non divisione dei contrari, rappresenta la voluttà pura, permanente, assoluta, che è la natura divina.

Tratto da : Alain Danièlou "Siva e Dioniso"

Teoria dello Yoga