Riapertura centro yoga - 2 Ottobre 2018

Praticare Yoga nel periodo della gravidanza, rappresenta innanzitutto un atto d'amore per se stessa e per la propria salute.

 

Scegliere di dedicarsi del tempo, concedersi uno spazio personale di accudimento fisico e mentale, muovere verso una più profonda conoscenza di sé, è il primo atto d'amore che possiamo fare nei confronti della creatura che abbiamo generato: solo se impareremo ad amare, accogliere e accetare noi stesse, sapremo amare, accogliere e accettare l'altro.

Prendersi cura del proprio corpo e della propria salute, in un momento così particolare della nostra esistenza di donne-madri, è quindi innanzitutto un gesto che dobbiam fare per noi stesse.

La gravidanza ci predispone fisiologicamente all'ascolto, all'introspezione, alla calma, al rilassamento. Le nostre articolazioni diventano più morbide e le nostre sensazioni interne si fanno più sottili, perchè c'è una vita cui dobbiamo fare spazio e che dobbiamo imparare ad ascoltare, è un buon momento per scoprire e sperimentare lo yoga! Acquisire l'abilità per mantenere in forma il corpo, imparare il respiro, disciplinare la mente, gestire le sensazioni, le emozioni, può veramente trasformare la nostra esperienza di madri e di persone.

Il Centro Yoga Ardhanarishvara di Grosseto dispone di insegnanti specializzate nella pratica dello Yoga in Gravidanza (posture e respirazioni specifiche, vibrazioni, canto, gestione dei gruppi) e, su richiesta di un gruppo precostituito di minimo quattro donne, può offrire percorsi specifici di yoga per gestanti (dal terzo mese compiuto). Sono percorsi molto importanti dal punto di vista della condivisione, del confronto con le altre mamme, della relazione con i compagni-padri e del contatto prenatale col bambino/a. Tuttavia, la tendenza principale del Centro Yoga Ardhanarishvara, motivata dalle convinzioni espresse nell'introduzione, è quella di stimolare la donna incinta ad inserirsi in gruppi ordinari. Fermo restando che le insegnanti suggeriranno comunque pratiche particolari di postura, respiro e meditazione e che la presenza del bambino/a verrà sempre evocata nel gruppo, riteniamo che la libertà e la determinazione di "farlo per se stesse", sia altrettanto importante per una donna.

 Ai bambini dentro la pancia sembra piaccia cantare la Om, lo Shanti Mantra...insomma, sembra che a loro piaccia cantare, che il loro svilpuppo neuronale migliori e ...sembra anche che faccia tanto bene alle mamme vocalizzare durante il parto!

D.M.

Om Shanti Shanti Shanti Om